HOME                           13° TOUR ISONTINO CLASSIC

 

 

MERCOLEDI 13 SETTEMBRE

Chiusura Iscrizioni


DOMENCIA 17 SETTEMBRE
Ore 8.30 / 9.00 Ritrovo dei partecipanti in piazza a Mossa, consegna borsa benvenuto.


Ore 9.00 Caffe e brioches, presentazione del raduno e discorso autorità.


Ore 10.00 Partenza del giro turistico per la prima parte del percorso nel Collio Goriziano.


Ore 11.00 Arrivo a Cormons per la visita guidata della Cantina Produttori http://cormons.com/

Oltre centocinquanta viticoltori Vi danno il benvenuto nel cuore d’Europa, all’estremo lembo nord orientale d’Italia,in quel Friuli Venezia Giulia dalle zone vitivinicole più pregiate del mondo.Vi invitano a conoscere la Cantina Produttori Cormòns, nata alla fine degli anni Sessanta per la lungimiranza di alcuni viticoltori cormonesi, che hanno voluto fare tesoro di tradizioni secolari. Ezio Dalla Pozza, Aldo Moretti, Adriano Drius, Stefano Gregorat: Presidenti appassionati che, sostennero da principio che il futuro della vite e del vino non era legato a effimere mode, ma alla tenace valorizzazione del proprio territorio. Nacque così una Cantina unica al mondo, per la qualità dei vini e per le sue molteplici iniziative.


Ore 12.00 Partenza delle vetture per 2° parte giro turistico nei Colli Orientali.

 

Ore 13.00 Arrivo a Corno di Rosazzo per il pranzo finale presso Ristorante Villa Nachini. http://colli-orientali-friuli.com/it/villa

La Villa Nachini - Cabassi (1720 d.C. circa) è annoverata tra le prime Ville venete in Friuli. La sua peculiartià è data dall'architettura appartenente all’alto medioevo che le conferisce un'unicità quasi impareggiabile nel suo genere. Questo l'ha resa il punto di convergenza ideale per tutte le attività dell'intero progetto Colli Orientali.

Gli ampi spazi che la villa vanta sono perfetti per poter connotare i diversi contesti a cui i Colli Orientali hanno deciso di dare vita. All'interno di Villa Nachini - Cabassi si possono incontrare l'infopoint, l'enoteca/ristorante ed il punto vendita dei Colli Orientali. Nei locali dell'antico "folledor", infatti, avrete modo di scoprire l'intera proposta della produzione vitivinicola delle aziende che aderiscono al progetto dei Colli Orientali e potrete gustare deliziosi piatti basati sulle ricette della tradizione friulana nell'adiacente "barchessa".

La zona del "fogolar" sarà a disposizione di chi avesse bisogno di uno spazio contenuto ma accogliente per incontri di lavoro, mentre, per chiunque necessiti di spazi più grandi, al primo piano potrà usufruire dell'ampio salone "dei cavalliars" dotato di videoproiezione ed amplificazione con oltre 160 sedute. In questo ambiente, infatti, sarà possibile creare eventi, ospitare convegni, incontri conviviali ed altre manivestazioni. A contorno di tutto ciò, un ampio giardino, perfetto anche per manisfestazioni all'aperto. Completa l'offerta di ospitalità della villa una foresteria con tre camere per chi volesse fermarsi più giorni e conoscere al meglio la zona dei Colli Orientali. 

 

Quota di partecipazione € 35,00 a persona.

 

 

 

    DODICESIMA EDIZIONE

Oltre sessanta belle auto erano presenti domenica 11 settembre alla 12° edizione del Tour Isontino Classic, organizzato dal locale Club Gorizia Automoto Storiche, nella piazzetta del paese di Mossa in provincia di Gorizia, che nell’occasione appariva decisamente colorita dalla nutrita partecipazione di veicoli storici. Parecchio il Rosso Ferrari grazie al folto gruppo degli amici austriaci dello Steirischer Oldtimer & Gelaendewagenclub di Feldkirchen che si presentavano al via con una decina di potenti rosse.

Anche i nostri colori non sfiguravano affatto, i nostri Soci erano presenti con le stupende Alfa Romeo Giulietta Spyder, rigorosamente anni sessanta. Alcuni interessanti mezzi militari, perlopiù Jeep americane della seconda guerra mondiale, con equipaggi in divisa, facevano da contraltare al dominante generale luccichio del gruppo.

Dopo il caffè, il saluto dell’organizzazione e delle autorità ed un breve briefing informativo, il gruppo, puntuale ed ordinato, si muoveva in direzione Slovenia transitando in mezzo ad un verde paesaggio carsico fino all’arrivo al Monumento della Grande Guerra a Cerje posto sulla sommità di una collina dalla quale si domina uno spettacolare paesaggio che spazia dal mare di Grado fino alla vista di Gorizia, ed in lontananza si intravvedono Pordenone ed anche la città di Udine.

Una cornice emozionante, davvero unica. Assistiti dalle guide di lingua italiana e tedesca si iniziava la visita al museo ed ai reperti, foto e testimonianze della Grande Guerra in esso contenute. Un divertente giochino, dove era necessario indovinare pesi, misure ed oggetto misterioso, allietava i partecipanti. Si ripartiva in direzione Trieste per arrivare alla finale destinazione di Monfalcone.

Il gruppo veniva bene accolto presso la Lega Navale Italiana per il pranzo nei locali del Ristorante “Alle Comari”, i partecipanti trovavano sistemazione all’aperto fronte mare con vista diretta sulla marina. Giornata splendida ed appagante.